mercoledì 22 aprile 2009

Domenica 19 aprile

Anche questa domenica il sottoscritto è in Danimarca quindi riporto la cronaca passatami dal presidente.

Alla partenza a Locara si sono trovati Walter, Paolo, Daniela, Livio, Terenzio ed un amico dei Ciclotazze che decidono di partire anche se le condizioni meteo non promettono nulla di buono .
Raggiunto Monteforte percorrono in salita parte della Divinus Bike per poi scendere a Soave ed imboccare il tracciato della Soave Bike. Da qui in poi salendo di altimetria il panorama spazia da valle in valle offrendo vere e proprie cartoline.


Le stradine che si percorrono costeggiano stupendi oliveti e vigneti coltivati su pendenze che a volte sembra d’essere alle 5 Terre.
Il tracciato si dimostra molto tosto con pendenze che a volte costringe a mettere a terra il piede ma alla fine si raggiunge la meta: la pala eolica di Collina.
La pala eolica lavora a pieno regime infatti il vento si fa sentire, costringendo ad una pausa ridotta a qualche minuto, giusto il tempo di coprirsi con le mantelline, osservare il panorama e decidere il tragitto per la discesa visto che all’orizzonte e' tutta una nuvola .


Terenzio che è la guida locale ci porta tra sentieri tecnici e salitine. Facciamo fatica a stargli a ruota. Infatti siamo continuamente distratti dai panorami dei bellissimi borghi di stile Cimbro che attraversiamo e dalla natura della Lessinia .
Gran bel giro un grazie al nostro amico Terenzio che magistralmente ci ha condotti in questa escursione. Una nota di merito va sicuramente a Daniela che ha impressionato tutti per caparbietà, resistenza e volontà ridicolizzando tanti aquilotti che visto la giornata hanno preferito restarsene a casa .
Per la cronaca Daniela e Paolo si sono sorbiti 85 km e 1550 mt di dislivello mentre Walter, partendo da Locara, 66 km e 1450 mt in una giornata che tutto sommato ci ha graziato visto che la pioggia l’abbiamo vista solo per una decina di minuti.

Nessun commento:

Posta un commento